Il petrolio vola verso quota 100 "Per le famiglie 390 euro in più"

Sempre più vicina la soglia storica: a New York sfiorati i 99 dollari a barile di greggio, record anche in Asia e per il Brent che arriva a quota 95. La Casa Bianca: &quot;Prezzi troppo alti&quot;. <a href="/a.pic1?ID=218974" target="_blank"><strong>I consumatori al governo: &quot;Ridurre il carico fiscale&quot;</strong></a>

New York - Sempre più vicina la soglia storica dei 100 dollari il barile per i prezzi del petrolio: ormai a New York è arrivato un passo dai 99 dollari, con un nuovo record assoluto a 98,62 negli scambi elettronici a New York. Poi ha avviato le contrattazioni sotto i 98 dollari a New York in attesa dei dati sulle scorte Usa. Il greggio con consegna a dicembre è scambiato a 97,70 dollari al barile dopo aver toccato il massimo storico sui circuiti elettronici. In mattinata il prezzo del barile si era già impennato fino a toccare brevemente il nuovo record di tutti i tempi, vale a dire 98,03 dollari per barile, anche se nel prosieguo delle contrattazioni si sono quindi lievemente assestati, scendendo al di sotto del picco dei 98 dollari: alle 12,45 ora di Singapore, le 6,45 in Italia, passava di mano a 97,86 dollari-barile il contratto principale, il future sul Light Sweet Crude: comunque 1,16 dollari in più rispetto al precedente primato, cioè 96,70 dollari registrato in chiusura a New York. Il Brent del Mare del Nord a sua volta ha superato per la prima volta il limite dei 94 dollari al barile arrivando a essere scambiato a 94,48 per le consegne a dicembre. Poi ha toccato il record: superando per la prima volta nella storia i 95 dollari al barile.

La Casa Bianca: "Prezzi troppo alti" I prezzi del petrolio "sono decisamente troppo alti". È quanto ha detto la Casa Bianca, stando a quanto riporta l’agenzia di stampa Dow Jones. L’amministrazione Bush ha aggiunto che un prezzo del barile a 100 dollari "non è un numero magico". Nessun commento è stato rilasciato invece sulla debolezza del dollaro.

E l'euro tocca 1,4683 dollari. Nuovo record L’euro continua la sua borsa e brucia un nuovo record sfondando quota 1,46 dollari. In nottata la moneta unica si è spinta fino a un massimo di 1,4683 contro 1,4547 delle indicative Bce. La valuta europea passa di mano a 166,65 yen ( 166,90 secondo le quotazioni ufficiali) mentre il dollaro yen vale 113,89. Gli occhi sono puntati sulla riunione della Bce che domani deciderà sui tassi di interesse.

L'oro continua a salire Prezzo dell’oro in crescita anche a Londra, dove al fixing della mattinata le quotazioni sono arrivate a 841,75 dollari l’oncia rispetto a 822,5 del precedente fixing pomeridiano.