Phelps da record: settima medaglia d'oro

Il 23enne fenomeno di Baltimora ha conquistato la settima medaglia d’oro alle Olimpiadi trionfando nei 100 farfalla. Eguaglia il primato stabilito da Spitz 36 anni fa. Ora può battere questo record. Per farlo c'è solo una formalità: vincere la 4x100 misti in programma domani

Pechino - Settebello col brivido. Michael Phelps ha raggiunto Mark Spitz e ora mette la freccia per il sorpasso. Il 23enne fenomeno di Baltimore ha conquistato la settima medaglia d’oro alle Olimpiadi di Pechino trionfando nei 100 farfalla: settima vittoria nel Water Cube, eguagliato il primato stabilito da Spitz 36 anni fa ai Giochi di Monaco ’72. Phelps ha coronato l’inseguimento con una successo sofferto, arrivato all’ultima bracciata. Alla fine, ha preceduto il serbo Milorad Cavic di un solo centesimo: 50'58 contro 50'59.

Proteste serbe "Il cronometro dice che ho toccato prima io", dice Phelps disinnescando le proteste serbe. La Federnuoto internazionale ha respinto il ricorso presentato dai dirigenti di Cavic, a caccia di un oro ex aequo. Niente da fare: Phelps ha vinto di poco, ma ha vinto da solo. La settimana d’oro è arrivata al traguardo dopo 200 e 400 misti, 100 e 200 farfalla, 200 stile, 4x100 e 4x200 stile libero.

La formalità della 4x100 Prima di fare le valigie c’è ancora una "formalità": la 4x100 misti in programma domani è la chance per l’ottavo oro e per accomodarsi da solo sul trono della storia del nuoto. Un posto nella storia dei Giochi, in realtà, è già assicurato. Con 13 ori tra Atene 2004 e Pechino 2008, Phelps è già di gran lunga l’atleta più vincente dell’universo a 5 cerchi.