«Più autonomia con l’italiano»

Neda Sanaei Nowroozi, iraniana, con una laurea in italiano e in inglese presa all'Università di Teheran che in apparenza non le è servita visto che oggi gestisce Fisiocenter, centro estetico molto amato dalle milanesi. «Invece mi è stata utile - dice - arrivare in Italia e conoscere la lingua mi ha aiutata: è fondamentale per un rapporto positivo con i clienti». Non solo: «Esprimersi bene sviluppa l'autonomia e, con i dipendenti italiani, favorisce l'autorevolezza». La sua ricetta per un’imprenditoria al femminile è semplice: «Vietato improvvisarsi. Obbligatorio specializzarsi». Sì, ma dove? «Di imprenditrici immigrate non se ne vedono in giro molte: qualsiasi settore avrebbe invece bisogno di una boccata d'ossigeno».