La pièce Shérazade, che nostalgia

Nella Bagdad di oggi, in guerra, alcuni personaggi recuperano la polvere della civiltà che partorì i racconti di «Mille e una notte» e la figura di Shérazade attraverso la narrazione, la musica, la poesia. La pièce «Polvere di Bagdad» di Maurizio Scaparro, in scena al Piccolo Arsenale di Venezia giovedì e venerdì, è liberamente ispirata alle «Mille e una notte» (da cui Scaparro aveva tratto uno spettacolo con Ranieri protagonista). Si avvale dei testi di Adonis e di Massimo Nava, giornalista a lungo corrispondente da Bagdad. Sul palcoscenico Ranieri con 15 fra attori e musicisti italiani e del Bacino del Mediterraneo. La parte musicale è affidata a Mauro Pagani.