«Più coordinamento per la sicurezza» La Regione e la prefettura si alleano

Buscemi: «Guerra agli abusivi e volanti coi lampeggianti accesi come a Napoli»

Fare sistema con tutte le forze dell’ordine e mettere a punto questioni e strategie comuni, in modo da ottimizzare il lavoro di tutti gli agenti sul campo. Lo prevede il progetto che l’assessore regionale alla sicurezza Massimo Buscemi e il prefetto milanese Gian Valerio Lombardi hanno messo a punto ieri mattina in corso Monforte.
«In concreto - ha spiegato Buscemi - stiamo studiando come mettere in connessione la sala operativa della protezione civile della Regione con quelle di Prefetture e Province, in modo da intervenire nel minor tempo possibile in caso di necessità». Il progetto prevede pure un allargamento dei compiti della Polizia Locale, soprattutto di quelli di cui ora si occupa solo secondariamente, come ad esempio il monitoraggio delle merci pericolose che viaggiano su strada e per il quale la Regione ha già a disposizione 400mila euro ricevuti dal Governo. Finanziamenti ai quali si aggiungono i 13 milioni stanziati dal Pirellone proprio per la sicurezza in Lombardia.
«I nostri vigili - ha detto Buscemi - sono attrezzatissimi sulla sicurezza stradale e possono svincolare i Carabinieri da un lavoro che non compete loro direttamente, facendo in modo che possano dedicarsi ad un controllo sempre maggiore del territorio. Allo stesso tempo stiamo combattendo una dura battaglia contro la contraffazione e l’abusivismo». A questo proposito, Lombardi ha assicurato che verranno presto allestite nuove pattuglie miste ghisa-poliziotti nei mercati «garantite fino allo scorso luglio e poi non più utilizzate». Buscemi ha inoltre proposto di far viaggiare di notte gazzelle, volanti e pattuglie municipali coi lampeggianti sempre accese, «come a Napoli, perchè servono da deterrente».\