La più giovane arriva col papà ex ministro: «Ma farò di testa mia»

da Roma

Onorevole Daniela Cardinale, quali sensazioni ha provato nel suo «primo giorno di scuola»?
«Mi sono molto emozionata. Ho sempre amato la politica sin da bambina, ma non pensavo di arrivare così presto a un incarico da parlamentare».
Si è fatta accompagnare da suo padre Salvatore, ex ministro ed ex deputato della Margherita. Le ha dato qualche consiglio, qualche suggerimento?
«In questa occasione in particolare, mi faceva piacere che venisse con me. Gli chiederò consigli quando sarà il momento. Cercherò di prendere esempio, ma sempre andando avanti da sola».
I giovani come lei in politica sono spesso oggetto di critica e vengono tacciati di inesperienza.
«Mi impegnerò al massimo e spero di essere giudicata in base a ciò che sarò capace di fare. Lavorerò per i giovani, in particolare per quelli del Sud che hanno problemi a trovare un’occupazione».
Come neo deputata del Partito democratico che orientamento terrà nel suo partito: attivismo o galleggiamento in attesa che il futuro si chiarisca?
«Posso solo dire che mi impegnerò al massimo».
Oltre suo padre, a quale figura politica cercherà di ispirarsi?
«Il presidente Franco Marini è una figura che stimo molto. Accetterò tutti i consigli, ma andando sempre per la mia strada».