Più investimenti sulla formazione

Per approfondire i dati congiunturali di marzo 2006, Assolombarda ha posto tre domande aggiuntive a un campione di 366 imprese (224 manifatturiere, 76 del terziario e 66 della distribuzione industriale). Dalle risposte emerge che la ripresa è più sentita dalle manifatturiere, quasi all’80%. Circa gli investimenti pianificati per cogliere gli effetti benefici della ripresa, prevale con il 47,5% la ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e/o nuovi mercati per le imprese di distribuzione industriale e del capitale umano e formazione (59,2%) per quelle del terziario. Le manifatturiere, prevedibilmente, puntano su nuovi impianti. Quanto alle paure circa che cosa possa frenare la ripresa, per le aziende manifatturiere prevale il costo di energia e materie prime (74,6%).