«Più iscritti alle superiori»

I dati parlano chiaro: superano le 8mila unità gli studenti stranieri presenti nelle scuole superiori di Milano e provincia, pari al 6.6 per cento sul totale. Di questi, il 40.6 per cento frequenta istituti professionali, il 37.9 gli istituti tecnici e solo il 18 per cento i licei. «Eliminare la dispersione scolastica e favorire la frequenza alle superiori dipende sia dall’attenzione delle scuole verso questi alunni, sia dalla famiglia di provenienza: per noi è più facile intervenire laddove i genitori hanno un grado di scolarizzazione più elevato», spiega Alì Koundia, 49 anni, senegalese, esperto mediatore culturale dell’associazione Mosaico che opera con minori stranieri soprattutto in Brianza.