Più lettori per "il Giornale" nel 2010 aumento dell’8%

Il Giornale cresce e conquista sempre più lettori. Nonostante la crisi dell’editoria, nonostante il calo complessivo dei lettori di quotidiani e di periodici, il nostro quotidiano registra un importante aumento di lettori. <a href="http://www.ilgiornale.it/web/files/audip.XLS"><strong>La tabella </strong></a>

I dati Audipress relativi al terzo e ultimo rilevamento dell’anno scorso dicono che ogni giorno il Giornale viene letto mediamente da 767mila persone. Un numero che significa un aumento di 62mila lettori rispetto all’anno precedente. La percentuale di crescita è dell’8 per cento, ed è come detto un dato in controtendenza rispetto all’andamento del mercato editoriale italiano.
Il totale di lettori di quotidiani è di 24 milioni cioè lo 0,3 per cento in meno rispetto all’anno precedente. Si parla di lettori, non di copie vendute, ma il dato è ugualmente molto importante. La tendenza negativa non risparmia molte storiche testate e neanche giornali più giovani. Il Giornale, invece, non solo resiste, ma registra un aumento molto superiore anche a quello degli altri quotidiani con segno positivo. La Repubblica, per esempio, cresce dello 0,6 per cento, il Messaggero del 4,8 per cento, Il Sole 24 ore del 4 per cento, La Stampa del 5,3 per cento. Il Giornale li supera aumentando di otto punti percentuali. Tra quelli che perdono, performance molto negative per il Secolo XIX, che addirittura cede il 18 per cento dei lettori, mentre il Tempo scende del 10 per cento e Libero del 4,9 per cento.

Consulta la tabella