Più mezzi alle forze dell’ordine e poliziotti di quartiere

Un’altra emergenza che attanaglia il Paese e che, come rilevano tutti i sondaggi, è particolarmente avvertita dai cittadini, riguarda la mancanza di sicurezza. Nel senso che in città piccole, medie e grandi la criminalità è avvertita come una minaccia sempre più forte e angosciante. Un fenomeno che secondo Berlusconi «è improprio chiamare microcriminalità» e che non cresce solo per caso. Oggi, è l’analisi del Cavaliere, «la sicurezza è scesa verticalmente» mentre «sono stati tagliati i fondi per garantire l’operatività delle forze dell’ordine». Difficile non vedere una relazione di causa-effetto tra i due «fenomeni». Quindi il leader del centrodestra sottolinea l’urgenza di rafforzare l’attività di controllo da parte delle forze dell’ordine istituendo la figura del poliziotto o del carabiniere di quartiere in tutti i centri abitati con più di 15mila abitanti.