«Più posti alle donne»

«Sono felice che per la prima volta nella storia Milano abbia una donna come sindaco. Ma non voglio entrare in questioni politiche: preferisco parlare delle cose pratiche, che interessano i milanesi di ogni schieramento». Aoua Traore viene dal Mali e vive in Italia da 21 anni: madre e commerciante capace, sa com'è difficile conciliare la professione con gli impegni della famiglia. «Milano ha bisogno di far crescere l'imprenditorialità femminile, anche quella immigrata - spiega -: chiedo al nuovo sindaco Letizia Moratti di includere le straniere nei progetti di aiuto all'impresa che il Comune promuove». La signora Traore è donna concreta: «Chiediamo maggiore sicurezza nelle strade, più pulizia e una equa distruzione delle risorse sociali: le case popolari vadano a chi ne ha davvero bisogno».