Più presenti in tv Sette su 10 sono dell’opposizione

da Roma

Primo Tremonti, terzo Berlusconi, ottavo Prodi. La classifica dei 10 politici più presenti sulla tv di Stato, dal primo settembre al 31 dicembre, l’ha fatta l’Istituto monitoraggi dei radicali. In tutto poco più di 11 ore per 3 esponenti della Cdl e oltre 18 per 7 rappresentanti dell’opposizione. Lo studio del Centro d’ascolto dell’informazione radiotelevisiva ha registrato gli interventi in viva voce (con interviste o presenze in studio) dei protagonisti della politica nei programma tv della Rai non dei servizi parlamentari e quindi non soggetti al rigoroso rispetto della par condicio (da Ballarò a Batti e ribatti, da Porta a Porta a Cominciamo bene).
In testa alla lista di questi 4 mesi c’è il ministro dell’Economia Giulio Tremonti (Fi), con 4 ore, 6 minuti e 40 secondi. Segue il titolare dei Rapporti con il Parlamento, Carlo Giovanardi (Udc) che ha occupato uno spazio di 3 ore, 50 minuti e 30 secondi. A questo punto compare il premier e leader della Cdl. Silvio Berlusconi (che stasera si confronterà con Rutelli a Matrix su Canale5) è terzo, con 3 ore, 35 minuti e 21 secondi. E da questo punto in poi seguono 7 esponenti del centrosinistra. Si comincia dal leader di Rc Fausto Bertinotti, a poca distanza dal premier con 3 ore, 27 minuti e 22 secondi. Il quinto della classifica è il presidente della Margherita Francesco Rutelli, che totalizza 3 ore, 8 minuti e 40 secondi. Poi c’è Piero Fassino, leader dei Ds, con 2 ore, 49 minuti e 53 secondi. Alfonso Pecoraro Scanio, numero uno dei Verdi, ha al suo attivo 2 ore, 27 minuti e 35 secondi. All’ottavo posto della lista ecco il candidato premier dell’Unione, Romano Prodi, con due ore 20 minuti 29 secondi. Nono è l’esponente della Quercia Luciano Violante con due ore 19 minuti e 44 secondi e ultimo il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro, con un’ora 54 minuti e 42 secondi.