Più profitti (+15%) Bene anche il 2006

Banca popolare Sondrio

Prosegue l’espansione territoriale della Banca popolare di Sondrio che ha archiviato anche il 2005 con risultati in crescita. A partire dall’utile netto salito del 15,3% a 95,5 milioni cui ha fatto da contrappeso un dividendo migliorato a 0,19 euro (0,17 euro nel 2004). Il bilancio, il primo redatto secondo i nuovi principi contabili Ias, è stato approvato ieri dal vertice della Popolare presieduta da Piero Melazzini che sabato 8 aprile accoglierà i soci in assemblea ordinaria e straordinaria (la prima convocazione sarebbe il giorno precedente). Un appuntamento centrale per la vita di una Popolare di lunga tradizione come la Sondrio che conta oltre 134mila soci e 234 filiali. La raccolta complessiva è salita del 16,27% a 29,9 miliardi, mentre gli impieghi sono cresciuti del 14% a 9,7 miliardi (più 13,9% a 422 milioni il risultato netto della gestione finanziaria). Quest’anno Popolare Sondrio, che ha anche una controllata elvetica, conta di centrare una crescita della redditività e «un’ulteriore espansione» del risultato netto.