Più stazioni di servizio e autoveicoli

Ogni settimana vengono aperti due nuovi distributori di metano per auto. Con questo ritmo alla fine del 2008 i distributori saranno 781. È questa la stima di Federmetano. Pubblici poteri, case e, soprattutto, gli automobilisti si stanno rendendo sempre più conto che, tra quelli disponibili, il metano è il carburante più ecologico e più economico. Sta così crescendo il numero di modelli immessi sul mercato già omologati per essere alimentati a metano e con la possibilità, quindi, di ottenere incentivi consistenti: 2mila euro per l’acquisto di un auto nuova con emissioni di Co2 inferiori a 120 grammi al chilometro o 1.500 euro se le emissioni di anidride carbonica sono uguali o superiori a 120 grammi al chilometro. L’incentivo è, tra l’altro, cumulabile con i bonus alla rottamazione. Vi sono poi incentivi anche per le trasformazioni a metano di auto omologate a benzina da parte di automobilisti o di concessionari con la possibilità anche in questo caso di ottenere bonus dallo Stato (500 euro) o di Regioni o di Comuni. Ma nel Paese aumenta anche il numero di auto a Gpl: dagli 86mila mezzi venduti nel 2003 si è passati ai 198mila del 2007 (più 129%). Il dato riguarda soprattutto i veicoli acquistati, da nuovi, con l’alimentazione a Gpl: dai 1.168 del 2003 agli oltre 28mila del 2007. Minore, ma dai volumi assoluti più importanti, la crescita dei mezzi che vengono acquistati a benzina che poi passano al Gpl: dagli 85mila del 2003 ai 198mila del 2007, con un incremento costante ogni anno.