Più super ricchi in Italia Balzo del Medio Oriente

Non c’è recessione economica, panico da subprime, crisi delle Borse che li tocchi: i ricchi reggono ogni tempesta e anche l’anno scorso in Italia sono aumentati di numero, per un totale di 208mila «Paperoni», 2.200 in più del 2006. Lo afferma uno studio Merrill Lynch-Capgemini, anche se in Italia il ritmo di crescita di chi detiene un patrimonio finanziario netto superiore al milione di dollari sta rallentando. Se nel mondo i super ricchi nel 2007 sono aumentati del 6%, in Italia la spinta si è fermata all’1,1%, molto meno del 2006 (più 3,8%). La mappa mondiale vede sempre in testa il Nord America (con 3,3 milioni di ricchi), seguita dall’Europa (3,1 milioni), mentre l’Asia, con 2,8 milioni di ricchi raggiunge la terza posizione. Le maggiori crescite percentuali sono nei Paesi emergenti, con l’impennata di Medio Oriente (più 15,6%) e America latina (più 12,2%). Quanto agli investimenti i super ricchi preferiscono liquidità e obbligazioni. Sempre ambiti i beni di lusso (auto, yacht) e le collezioni d’arte.