«Più uomini per esercito e marines»

da Washington

Il presidente americano George Bush ha indicato al nuovo ministro della Difesa Robert Gates di studiare il modo migliore per aumentare il numero dei militari nell’esercito e nei marines, ha rivelato Bush in un’intervista al quotidiano Washington Post. I capi del Pentagono stanno chiedendo da tempo un aumento delle forze a loro disposizione a causa dell’usura provocata dal moltiplicarsi dei campi d’azione, dall’Irak all’Afghanistan, dalla guerra al terrorismo ai numerosi impegni sullo scacchiere mondiale. L’aumento delle truppe sembra andare nella direzione opposta a quella sostenuta dall’ex ministro Donald Rumsfeld, paladino di un esercito più agile.