Più utile per il Valtellinese

L’utile consolidato dell’esercizio 2005 del Credito Valtellinese è pressoché raddoppiato rispetto all’anno prima, ed è pari a 92,9 milioni, in crescita dell’86%. L’incremento è in parte riconducibile a una componente positiva non ricorrente di 37,4 milioni, connessa all’effetto fiscale della rivalutazione immobiliare. Il consiglio di amministrazione del Credito Valtellinese proporrà all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 0,40 centesimi per azione, cedola invariata rispetto allo scorso anno.