Più vicino il gasdotto tra Iran ed Europa

L'Unione europea e i ministri di Austria, Ungheria, Romania, Bulgaria e Turchia hanno siglato un accordo per andare avanti con la costruzione di Nabucco, il gasdotto che collegando l'Europa all'Iran le consentirà di ridurre la sua dipendenza dalla Russia. I ministri hanno dato il via libera per la costruzione del gasdotto lungo 3.300 chilometri che garantirà la fornitura di circa 30 miliardi di metri cubi di gas l'anno dall'Iran all'Europa centrale entro il 2015. Cinque compagnie - la turca Botas, la bulgara Bulgargaz, la romena Transgaz, l'ungherese Mol e l'austriaca Omv Gas, hanno dato vita a una joint venture per condurre il gas dagli impianti nel mar Caspio all'Europa centrale e occidentale. Il costo del gasdotto si stima sia intorno ai 4,6 miliardi di euro. Secondo uno studio di fattibilità finanziato dalla Commissione europea, entro il 2025, tra il 10 il 15% delle forniture di gas dell'Unione europea, proverrà dal Mar Caspio.