Piacenza, abusi ripetuti: mette incinta figlia 12enne Arrestato un peruviano

Un peruviano di 36 anni avrebbe abusato ripetutamente della figlia dodicenne, fino a metterla incinta. La polizia lo ha incastrato e grazie all'esame del Dna si è avuta la conferma della paternità del neonato, ora seguito dai servizi sociali 

Piacenza - Abusava della figlia da quando lei aveva nove anni. Le violenze si sono protratte per circa tre anni fino a quando ha messo incinta la piccola. Poi, finalmente, la polizia lo ha incastrato. A inchiodarlo sono stati il prelievo salivare e la comparazione del suo Dna con quello del neonato che hanno permesso di accertare l'effettiva paternità dell'uomo. L'autore delle violenze è un peruviano di 36 anni, su cui pendeva un mandato di cattura dallo scorso giugno. I servizi sociali, che hanno seguito il caso insieme agli investigatori della squadra mobile, hanno preso la custodia della piccola sin dall’inizio della vicenda giudiziaria.