Piacenza, donna cinese trovata sgozzata in casa

Una 32enne, con regolare permesso di soggiorno, trovata morta da due amiche. La porta dell'appartamento era aperta, era riversa in salotto. Era stata vista ieri sera in un locale del centro

Piacenza - Uccisa nel salotto di casa con la gola tagliata. Una donna di 32 anni di origini cinesi è stata trovata da due amiche riversa nel salotto di casa a Piacenza. È accaduto nella notte in via Alberoni, nel centro cittadino. Le amiche sconvolte hanno chiamato i soccorsi. Il medico legale non ha potuto che constatare il decesso. Sono accorsi gli agenti della squadra mobile e il magistrato di turno che hanno avviato le prime indagini. La donna viveva sola e aveva un regolare permesso di soggiorno. Restano da chiarire le cause del movente di questo omicidio. II rinvenimento della salma da parte delle due amiche, che l’avevano cercata attorno alla mezzanotte mentre sulla città infuriava un acquazzone, è stato possibile perché, hanno riferito, hanno trovato la porta di casa aperta e sono potute entrare, trovando la vittima riversa nel salotto in un lago di sangue, con la gola squarciata. Oltre alle volanti, sono intervenuti gli uomini della mobile con il dirigente Vernelli e il sostituto procuratore Imperato. Nella serata di ieri la donna sarebbe stata vista in un locale pubblico di via Primogenita.