Piaggio, quotazione e rifinanziamento

Il gruppo Piaggio ha deliberato l’avvio delle procedure per la quotazione in Borsa. Il consiglio di amministrazione, nella riunione di ieri, ha anche approvato un’operazione di rifinanziamento con Banca Intesa e Mediobanca per 250 milioni. Il progetto di quotazione è condizionato alla favorevole deliberazione da parte di un’assemblea dei soci che sarà convocata successivamente. Quanto all’operazione di rifinanziamento, si legge in una nota, avrà durata 7 anni ed è diretta «a sostituire finanziamenti in essere». L’operazione permetterà a Piaggio di «migliorare la struttura della propria esposizione debitoria, di ottenere migliori condizioni economiche e di eliminare vincoli contrattuali non più in linea con la situazione attuale del gruppo». Nelle intenzioni dell’azienda guidata da Roberto Colaninno e Rocco Sabelli l’iter per l’Ipo dovrebbe chiudersi entro la prima metà del 2006. A spingere verso la quotazione sono soprattutto, viene fatto notare, i conti in linea con le previsioni e forse anche migliori delle attese.