Piano Alitalia: ok il 7 giugno

Slittato a causa di alcuni rilievi, il sì definitivo non è ritenuto a rischio

Le consultazioni sul dossier Alitalia sono ancora in corso, ma l'esecutivo Ue dovrebbe dare il via libera al piano il 7 giugno. Il progetto di «decisione finale positiva» dei servizi del commissario Ue ai Trasporti, Jacques Barrot, si appresta a diventare il documento finale dell'esecutivo Ue. La proposta di dare via libera al piano di ricapitalizzazione della compagnia di bandiera, è rimasta finora «immutata», rivelano fonti comunitarie, anche se altri servizi hanno presentato osservazioni su alcuni aspetti che «stanno trovando risposta in questi giorni». Proprio alle osservazioni e ai rilievi si deve lo slittamento della decisione finale, inizialmente prevista per il 1º giugno e spostata al 7. In particolare, le osservazioni arrivano dalla Direzione per la Concorrenza che si è concentrata sull'esame del rispetto del principio dell'investitore privato. Lunedì è in agenda la riunione che metterà fine alla fase di valutazione tecnica del dossier, aprendo la strada all'esame (il 2 giugno) da parte della riunione speciale dedicata agli aiuti di Stato. A quel punto, e se i servizi di Kroes non decideranno - contro tutte le attese - di andare a uno scontro con i Trasporti e con il commissario Barrot, al piano Alitalia potrà arrivare il via libera ufficiale.

Annunci

Altri articoli