Il piano del Comune per fare uno stadio da Champion’s

Parole tante, incontri pure. Ipotesi a non finire. Ma il futuro dello stadio è ancora in alto mare, e non nel senso di progetti avveniristici tipo isole galleggianti. La realtà è che i contatti tra Comune e società di calcio Genoa e Sampdoria sono stati finora molto interlocutori. Soprattutto hanno portato a un clima più sereno. A partire dal fatto che il sempre citato «debito» per l’affitto dello stadio Ferraris sarà presto saldato. Gli amministratori rossoblù e blucerchiati hanno infatti concordato un piano di rientro, il Genoa due giorni fa ha addirittura già pagato una considerevole somma degli «arretrati» dovuti alla Sportingenova per gestioni precedenti alla presidenza Preziosi. «Credo si tratti di una tranche da circa 200mila euro - conferma l’assessore allo Sport Bruno Pastorino - Comunque è soprattutto un segnale dell’ottimo clima che si è instaurato, di una volontà di collaborazione e del garbo istituzionale che c’è». (...)