Un piano ideato già dodici anni fa

da Washington

L’idea di utilizzare un mix di sostanze chimiche per far esplodere degli aerei americani sull’oceano Pacifico non è nuova. Al Qaida dodici anni fa aveva progettato quello che venne poi battezzato piano Bojinka, il cui studio è servito in questi giorni all’intelligence inglese per sventare i nuovi attentati. Bojinka venne ideato a Manila negli anni Novanta da Khalid Sheikh Mohammed, uno dei massimi dirigenti di Al Qaida, lo stesso che nel 2001 ideò l’attacco alle Twin Towers. Mohammed studiò nei minimi dettagli l’attacco terroristico insieme a Ramzi Yousef, poi arrestato come l'ideatore del primo attacco al World Trade Center nel 1993 e condannato all'ergastolo negli Usa. Il progetto doveva essere attuato nel 1994 ma non raggiunse mai la fase operativa è venne scoperto nel 1995, nel corso di una serie di arresti avvenuti a Manila. Mohammed e Yousef avevano pensato di portare a bordo di una dozzina di aerei sostanze chimiche da miscelare sull'aereo per trasformarli in esplosivi.