Il piano del territorio guadagna un parco grande come il Sempione

Il Pdl serra le file. Dopo lo stop dei consiglieri lunedì scorso, oggi il piano di governo del territorio va in giunta, dal 15 dicembre è pronto a iniziare il percorso in aula. Ieri il Pdl ha dato il via libera. Se qualcuno vuol giocare col futuro della città, che ha l’occasione di cambiare faccia dopo 25 anni, si capirà a gennaio: i conti si faranno in aula. I consiglieri comunali riuniti due ore e mezza con l’assessore all’Urbanistica Carlo Masseroli hanno sdoganato la delibera. Nessuna correzione subito, le modifiche si faranno in aula attraverso gli emendamenti presentati non dai singoli consiglieri ma da tutto il gruppo. E i testi saranno condivisi prima del consiglio con l’assessore, per evitare sorprese. Il Pdl ha chiesto che il pgt sia caratterizzato da 3-4 interventi-simbolo, un’eredità che questa amministrazione lascerà alla città grazie allo strumento che va ad approvare. Uno su tutti: «Allo scalo Farini - anticipa Masseroli - nascerà un parco urbano di 300mila metri quadrati». Già ribattezzato il Central park milanese.