Piano Usa Duecento miliardi per l’occupazione

L’amministrazione americana ha risparmiato 200 miliardi di dollari nell’ambito del piano salva-finanza. Somma che sarà in parte destinata alla lotta contro la disoccupazione, sostenendo il rilancio del mercato del lavoro e quindi dell’economia. Secondo Moody’s il rating di tripla A degli Usa è oggi messo a rischio dal problema dei conti pubblici. Per questo Barack Obama ha ribadito l’impegno dell’amministrazione a dimezzare il deficit, pari a 1.300 miliardi di dollari, entro il 2012. Secondo il presidente americano sono tre le aree di intervento per risolvere il nodo occupazionale: le piccole imprese, le infrastrutture e l’energia pulita. In questa voce rientrano anche gli incentivi ai consumatori che doteranno le proprie case di tecnologie verdi in grado di aumentare l’efficienza energetica.