Piazza Affari ancora in rialzo spinta dall' ottimismo Usa, Mibtel +1,89%,

Ancora un rialzo, il quarto consecutivo, per la Borsa, che nella fase finale è stata rafforzata, come tutte le piazze finanziarie internazionali, dall'ottimismo delle dichiarazioni del ministro del Tesoro Usa Tim Geithner al Senato. Il Mibtel archivia la giornata in rialzo dell'1,89%; Piazza Affari è stata migliore delle altre Borse europee fin dalle prime battute, e ha coerentemente registrato la maggiore accelerazione pomeridiana allineandosi alla performance di Wall Street. Sempre piuttosto consistenti i volumi dell'attività, pari a un controvalore di circa 3,5 miliardi con Eni al primo posto fra i titoli scambiati. La quotazione del gruppo petrolifero si è avvantaggiata fin dall'inizio della seduta del rialzo del prezzo del greggio e ha chiuso a più 2,7%. Bene anche gli altri titoli del settore energetico: Saipem (+2,22%), Tenaris (+2,09%), A2a (+3,09%) ed Enel (+1,11%). In attesa di sviluppi dalla Germania, Fiat ha chiuso in rialzo dell'1,79%: restando nel comparto degl industriali ha registrato performance brillanti anche Pirelli (+3,57%), grazie al miglioramento del giudizio da parte di una banca d'affari. I finanziari sono stati un pò più trascurati ma si sono comunque registrate performance di tutto rispetto per Mediobanca (+4,75%) favorita dalla rimessa in discussione della pronuncia dell'antitrust di fine 2002 sul controllo sulle Generali (+1,87%) mentre FonSai sale del 4,06%. Anche Telecom Italia, che ieri aveva frenato dopo i rialzi della scorsa settimana, ha ripreso a correre e sale del 2,2% mentre circolano diverse ipotesi sull'alleanza con Telefonica. Exploit di Rcs nel comparto editoriale: in seguito ai giudizi favorevoli degli analisti di Mediobanca sul piano di ristrutturazione dei costi, la quotazione del gruppo del Corriere della Sera ha oggi registrato forti rialzi ed è stata in «asta di liquidità» per gran parte della seduta. Il bilancio finale è in rialzo del 46,4%.
Le Borse estere.Le Borse europee chiudono la seduta in rialzo ad eccezione di Londra dove l'indice Ftse100 ha ceduto lo 0,44%. Il Cac40 a Parigi ha guadagnato lo 0,87%, il Dax a Francoforte l'1,6%, ad Amsterdam l'Aex l'1,55% e a Madrid l'Ibex35 ha guadagnato lo 0,51%.