Piazza Affari chiude in calo, Ftse Mib -0,93%, giù banche

Chiusura di seduta in calo per la Borsa valori, che con Wall Street risente dei nuovi timori per gli sviluppi della situazione in Egitto. L'indice Ftse Mib chiude con un ribasso dello 0,93%, a 22.443 punti, mentre l'All Share cede lo 0,83%. Per Piazza Affari una riunione contrastata in mattinata, tutta giocata sull'attesa delle decisioni di politica monetaria della Bce, che poi ha lasciato invariati i tassi. Le notizie negative sugli scontri in Egitto, con riflessi sul prezzo del greggio in ascesa sopra i 100 dollari, hanno contribuito a far slittare il listino. Sotto osservazione anche i dati macro americani, tutti migliori del previsto, in particolare l'indice Ism non manifatturiero e gli ordini all'industria, ma proprio per questo capaci di provocare aumenti nelle materie prime e quindi timori per una possibile ripresa dell'inflazione. Scambi nella media, a 3,6 miliardi di euro. Tra i bancari Unicredit accusa un -2%, Intesa -2,9%, particolarmente colpita dalla situazione egiziana mentre Fitch ha abbassato ancora il rating del paese. Male anche Ubi (-1.55%)e Banco Popolare (-1.95%) . Nel risparmio gestito scendono Mediolanum (-1.58%) e Azimut (-1.20$). Fonsai guadagna lo 0,22% dopo che il nuovo ad Erbetta ha illustrato il budget 2011. Giornata positiva per il gruppo del Lingotto, con Fiat che tiene la parità, Fiat Industrial +2,11% ed Exor +1,21%. Tra i titoli affini al settore auto sale anche Pirelli (+0,62%). Rialzi nel lusso, con Tod's +0,34% grazie al report positivo di Citigroup, qualche difficoltà per i tecnologici con St(-1.66%) e Diasorin (-1.59%) in ribasso. Giù anche Buzzi (-1.31%) e Impregilo (-1.89%) nei cementi-costruzioni: Ansaldo +0,28%, Astaldi +1,89% dopo che le due aziende, insieme ad Ansaldo Breda, si sono aggiudicate i lavori per la linea 5 della Metrò milanese. Telecom perde l'1,58%. Nell'energia Enel Gp sale dello 0,74% dopo i positivi dati preliminari diffusi ieri: Eni -0,39%, Enel -0,30%, bene Saras con un balzo del 4,03%. Prysmian guadagna l'1,43%.
Le Borse estere. Le Borse europee chiudono in calo con l'eccezione di Francoforte, che guadagna lo 0,14%. Il Ftse100 di Londra cede lo 0,28% e il Cac40 di Parigi scivola dello 0,74% . Particolarmente pesante Madrid, con l'Ibex giù dell'1,36% .