Piazza Affari chiude in forte rialzo bene Cir e Fiat,Mibtel+2,89%

Avvio di settimana in deciso rialzo per Piazza Affari, che ha incrementato i guadagni in scia all'andamento positivo di Wall Street dopo i dati sul settore immobiliare migliori delle attese. Il Mibtel ha guadagnato il 2,89%, l'S&P/Mib il 3,21%, l'All Stars l'1,96%. Fra le blue chip rally di Cir che ha guadagnato il 14,7% fra scambi pari all'1,12% del capitale, spinta dai numerosi report positivi dopo i conti trimestrali della scorsa settimana migliori delle attese. Bene anche gli altri titoli del gruppo De Benedetti: Cofide (+17,2%), Sogefi (+9%), sostenuta anche dal risiko in corso nel comparto auto con protagonista Fiat, più indietro L'Espresso (+3,4%). Sotto i riflettori Fiat che ha recuperato di slancio quota 8 euro, in rialzo dell'8,05% fra scambi pari al 7,4% dopo aver incassato un commento positivo del ministro dell'Economia tedesco, Karl Theodor zu Guttenberg, sul piano Opel definito «interessante». Intanto in base ai dati sulle immatricolazioni di aprile, la quota di mercato del Lingotto in Italia è salita al 35,2%. Effetto Fiat anche su altri titoli del comparto auto come Pirelli (+6,7%) e Landi Renzo (+6,4%). Forti acquisti sui finanziari Ubi (+7,8%), Banco Popolare (+6,4%), Mediolanum (+5,9%), Mps (+4%), Unipol (+3,1%). Bene Generali (+2,9%) tornata a ridosso dei 16 euro. Denaro su Mondadori (+7,2%), Stm (+5,9%), Prysmian (+4,7%), Bulgari (+4,5%) e Atlantia (+4,2%) e sugli energetici Tenaris (+5,2%), Saipem (+4,6%) ed Eni (+2,9%). In controtendenza A2A (-1,5%).
Le Borse estere. Chiusura in deciso rialzo per le principali Borse europee che hanno incrementato i guadagni in scia all'andamento positivo di Wall Street. Il Dax ha guadagnato il 2,8%, il Cac40 il 2,47%, l'Aex il 4,45%, lo Smi l'1,8%, più indieto l'Ibex +0,41%. Chiusa per festività Londra.