Piazza Affari chiude positiva, Ftse Mib +0,42%. Su Fiat e Bulgari

Chiusura positiva per la Borsa valori in una seduta caratterizzata dagli scarsi scambi e dalla cautela degli operatori, alla ricerca di conferme da Wall Street. L'indice Ftse Mib segna un rialzo dello 0,42%, a 20.837 punti, mentre l'All Share sale dello 0,44%. Per Piazza Affari una seduta con il freno a mano tirato: scarsa operatività, con scambi limitati a 1,4 miliardi di euro, indici in limitata oscillazione, poche idee sul da farsi. Si pensava che nel pomeriggio Wall Street potesse fornire una scintilla, sulla base di attese per nuove misure di stimolo dell'economia da parte della Fed, ma New York è rimasta ancorata vicino alla parità. Finale sui massimi della seduta. Fiat chiude con un progresso dell'1,87%, con Exor a +4,04%, in attesa tra l'altro della trimestrale che verrà approvata la prossima settimana. Nel lusso in passerella Bulgari con un +4,97%, sale anche Geox (+1,75%). Rialzi per St (+1,49%), Prysmian (+2,33%9, Atlantia (+1,79%). Cir (+1,48%) beneficia ancora delle voci, peraltro smentite, sull'ingresso di nuovi soci in Sorgenia. Nell'energia bene Eni (+0,56%) e Snam Gas (+1%). Lavoro selettivo per le banche: Mediobanca guadagna l'1,88% sulle previsioni di un buon 2010-2011 contenute nella relazione di bilancio; Intesa +0,41%, Bpm -1,47%, vicine alla parità le altre. Continua la corsa di Premafin, con un +6,06%, dopo che Bollorè ha confermato venerdì di avere intenzione di acquistare altri titoli. Nel finale bene anche Fonsai con un +1,02%. Sempre tonica la Lazio, con un balzo del 12,61%.
Le Borse estere. Chiusura positiva per le borse europee. A Londra il Ftse 100 guadagna lo 0,26%, a Parigi il Cac 40 sale dello 0,14% mentre a Francoforte il Dax 30 avanza dello 0,28%. (