Piazza Affari chiude in rialzo sotto massimi, Ftse Mib +0,41%, su Cir

Chiusura di seduta in rialzo ma sotto i massimi per la Borsa valori, che in linea con gli altri mercati recupera un pò di terreno nel giorno di chiusura di Wall Street per una festività. L'indice Ftse Mib segna un +0,41% a 21.122 punti, mentre l'All Share sale dello 0,39%. Piazza Affari ha iniziato la giornata già in buon rialzo, con diversi titoli di primo piano in evidenza, per rimbalzi tecnici dopo un periodo negativo. Nel pomeriggio il ritmo è un pò rallentato, con la quota che ha terminato lontana dai massimi (+1,3%) anche per una certa cautela legata agli esiti della riunione dell'eurogruppo sulla Grecia, conclusa solo a mercati chiusi. In calo gli scambi (1,5 miliardi di euro di controvalore) influenzati dal venir meno del riferimento di Wall Street. Migliorano le banche: Unicredit sale dell'1,57%, Mediobanca del 2,04%, Bpm dell'1,24%, Banco Popolare dell'1,17%. Giù Intesa (-0,47%). Tra i finanziari meglio Mediolanum (+2,50%), Fonsai e Generali. Cir registra un progresso del 3,79% dopo articoli di stampa che delineano per Sorgenia un'alleanza con Gdf-Suez. Tra le tlc Fastweb sale del 2,16% con gli operatori in attesa dei dati del 2009, Telecom perde lo 0,46%. Negativa Prysmian (-3,03%) su voci di un dietrofront dei Malacalza che sembravano interessati al pacchetto del 16,8% del gruppo, messo in vendita da Goldman Sachs. Tra i ciclici sale Italcementi (+1,11%), Impregilo guadagna il 3,66% su ipotesi di stampa circa un vicino rinnovo del patto. Fiat sale dello 0,77% recuperando parzialmente dopo le perdite della scorsa settimana. Nell'energia, ferme Eni (+0,18%) ed Enel (+0,20%): balzo di Iride (+4,50%) ed Enia (+5,84%) che si avvicinano alla fusione, domani i cda decisivi. Accelerata di Pirelli Re (+12,68%) dopo che un articolo di stampa ha riportato l'attenzione sul titolo; in programma nel 2010 la scissione dal gruppo Pirelli e un risultato in pareggio, con il ritorno all'utile nel 2011. Sale anche Piaggio (+4,56%) con il gruppo Immsi che ha smentito la voce di una vendita da parte di Colaninno, in vista di una focalizzazione degli investimenti solo su Alitalia.
Le Borse estere. Chiusura in rialzo per tutte le Borse europee: Londra guida i guadagni con l'Ftse100 a +0,49%. Bene Francoforte con il Dax che sale dello 0,19% e Parigi segna un +0,28% per il Cac40.