Piazza Affari chiude in rialzo con Wall Street,Ftse Mib +0,18%

Piazza Affari chiude in rialzo sulla scia di Wall Street che tira un sospiro di sollievo dopo il dato sulla fiducia dei consumatori statunitensi. L'indice Ftse Mib ha segnato un +0,18% a 19.734 punti, mentre l'All Share ha guadagnato lo 0,17%. Dopo una prima parte di seduta in calo, gli indici hanno virato in positivo con i dati provenienti dagli Usa e in particolare l'indice Conference Board che misura la fiducia dei consumatori americani, salito oltre le attese il mese scorso (a 53,5 punti, rispetto ai 51 di luglio e una previsione di 50,5). Tra le blue chips, balzo in avanti di Ansaldo che era ai minimi da marzo 2009 e oggi guadagna il 4,25%, maglia rosa del listino. Bancari contrastati con Bpm in netto rialzo (+2,08%) e Mediobanca (+0,65%). In calo, invece, Banco Popolare (-0,84%) dopo che Crédit Suisse ha tagliato il rating da «outperform» a «neutral», Ubi (-1,07%), Intesa Sanpaolo (-0,78% dopo il taglio del prezzo obiettivo di Goldman Sachs e Crédit Suisse). Energetici tonici con A2A (+1,57%), Enel (+1,08) e Saipem (+1,17%): Eni +0,32%. In discesa, invece, Fiat(-1,02%), in linea con il comparto in Europa. Giù anche Stm (-1,50%. Bene Telecom (+1,14%) e Mediaset (+1,09%; Ubs ha alzato il rating da «neutral» a «buy»).
Le Borse estere. Chiusura positiva per le Borse europee, che hanno invertito la rotta dopo un avvio in rosso grazie alla buona tenuta di Wall Street. L'Ftse100 di Londra avanza dello 0,45%, il Dax di Francoforte guadagna lo 0,22% e il Cac40 di Parigi è in rialzo dello 0,11%.