Piazza Affari chiude in rosso con Europa, Ftse Mib -0,75%,

La giornata si chiude in rosso per Piazza Affari, se pure al di sopra dei minimi toccati in mattinata. Archiviata una seduta incerta e altalenante, con un passaggio in positivo a metà giornata, l'indice Ftse Mib segna un calo dello 0,75% a 22.236 punti e l'All Share -0,8% a 22.650. In ripresa il controvalore degli scambi, sopra i 2,2 miliardi. La Borsa di Milano, oggi mossasi in linea con le principali piazze europee, sconta le preoccupazioni per il susseguirsi di allarmi a livello internazionale da diversi fronti. Ai timori generati dal crac di Dubai World, si sono aggiunti quelli per il «downgrade» del debito sovrano della Grecia da parte di Fitch e, oggi, la revisione al ribasso dell'outlook sulla Spagna da parte di Standard&Poor's. Doccia fredda in mattinata anche dal fronte asiatico, con le borse dell'Estremo Oriente in netto calo per le stime sotto le attese sul Pil giapponese. Sul listino, in rosso i finanziari, che più di altri scontano le preoccupazioni su Dubai; Unicredit, in particolare, cede l'1,63% nel giorno della riunione del comitato permanente strategico per mettere a punto i dettagli del piano di riorganizzazione; giù anche Intesa Sanpaolo (-0,58%), Bpm (-1,85%), Banco Popolare (-0,91%). In controtendenza Ubi Banca (+1,03%) grazie all'avvio della copertura da parte di Societè generale con rating «buy». In rosso gli assicurativi, con FonSai -2,27%, Generali -0,85%. Dopo il calo di ieri, nuova flessione per Fiat (-0,68%); tra gli industriali, giù anche Pirelli (-1,18%). Telecom Italia cede in chiusura l'1,04%; nel comparto editoriale, Mediaset lima lo 0,1% grazie a un report positivo. Tra gli energetici, Eni cede lo 0,36%, Enel -0,68%, più pesante Saipem (-3,06%) reduce dal balzo di ieri; segno positivo, invece, per Tenaris (+1,83%) e i difensivi come Terna (+0,79%) e Snam rete gas (+0,66%). Geox in positivo (+0,11%) dopo la marcata flessione di ieri; nel lusso, tonfo di Bulgari (-3,74%). Fuori dal listino principale, prese di beneficio per la matricol Yoox (-3,37%); pesante la Juventus (-6,16%) all'indomani dell'eliminazione dalla Champions League.
Le Borse estere. Le borse europee chiudono in calo dopo una seduta volatile. L'indice Dax a Francoforte termina a -0,72%. Il Ftse 100 di Londra chiude a -0,37%. Il Cac 40 di Parigi si attesta a -0,74%.