Piazza Affari chiude sui minimi con Wall Street, Ftse Mib -2,19%

Piazza Affari archivia sui minimi una seduta sempre negativa: la flessione della mattinata, in scia ai ribassi dei mercati asiatici, si è accentuata nella seconda parte della giornata di riflesso all'andamento negativo di Wall Street. L'indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso del 2,19% a 22.823 punti, il record negativo della giornata, e anche l'All Share ha lasciato sul terreno oltre il 2% (-2,08% la chiusura). In riduzione il volume degli scambi, scesi oggi a 2,68 miliardi di controvalore. Il mercato non ha gradito il dato sulla disoccupazione negli Stati Uniti, rimasto in linea con la scorsa settimana; neanche la crescita del superindice dell'economia americana, ai massimi da due anni, ha fatto cambiare direzione alle Borse. A Milano il listino principale è quasi compatto in rosso, con particolari ribassi dei bancari, industriali e dei titoli delle costruzioni. Unica significativa eccezione, Fon-sai (+0,84%), che riscatta i ribassi delle ultime sedute e guadagna la maglia rosa del Ftse Mib. Scivolone per Intesa Sanpaolo (-3,24%) e Unicredit (-3,17%), con Banco Popolare (-3,33%). Male Generali (-2,67%). Rosso profondo per Impregilo (-4,1%), che nei giorni scorsi era salita grazie all'annuncio di una nuova commessa autostradale e per le speculazioni seguite alla morte di Marcellino Gavio, azionista della società attraverso Igli; giù anche i titoli del cemento (Italcementi -4,12%, Buzzi -2,75%). Il petrolio sotto gli 80 dollari al barile non aiuta gli energetici, con Eni -1,26%, Enel -1,21%, Saipem -0,85%. Flessione meno marcata per i difensivi come Snam rete gas (-0,22%), A2a (-0,38%) e Parmalat (-0,5%). Tra gli industriali, giù Fiat (-2,59%) e Pirelli (-4,04%); male anche Telecom (-2,54%). In rosso Stm (-3,92%) dopo il balzo di ieri e in scia all'andamento dei tecnologici a Wall Street. Fuori dal paniere principale, crolla Seat pagine gialle (-6,92%) dopo che Kepler ha azzerato il target price sulle incertezze per il futuro.
Le Borse estere. Chiusura in ribasso per i principali mercati europei. A Parigi, il Cac 40 ha chiuso a -1,77% mentre Francoforte è in calo dell'1,48%. A Zurigo, l'indice Smi ha riportato -1,34% mentre l'Ftse 100 di Londra segna un ribasso dell'1,39%.