Piazza Affari peggiore d'Europa, Ftse Mib -2,48%, banche crollano

Avvio di settimana nero per la Borsa di Milano, oggi la peggiore tra le europee con il Ftse Mib che ha perso il 2,48% a 18.979 punti e l'All Share -2,23% a 19.703. In deciso calo il volume degli scambi, scesi a 2,8 miliardi di controvalore. Dopo la boccata d'ossigeno della scorsa settimana, tornano i toni cupi sul mercato: da un lato il timore di un default Usa, dopo il mancato accordo sull'innalzamento del tetto del debito, e dall'altro la scure di un nuovo taglio di rating sulla Grecia. A farne le spese, principalmente le banche: a Milano le flessioni per tutto il settore sono tra i 7 e gli 8 punti percentuali. Intesa Sanpaolo, con una flessione finale dell'8,33% dopo una sospensione al ribasso, guadagna la maglia nera della giornata; pesanti anche le altre banche, da Bpm (-8,32%) al Banco Popolare (-8,07%), da Unicredit (-7,62%) a Mps (-7,62%) a Ubi Banca (-7,41%). Cade sul finale anche Mediobanca (-1,37%) dopo una mattinata positiva. Scendono anche gli assicurativi, con Generali -3,38% e Fonsai -5,9% mentre, fuori dal Ftse Mib, crollano Premafin (-7,45%) e Milano assicurazioni (-6,65%). Brillante, in controtendenza, Fiat Industrial, che saluta un semestre in crescita con un rialzo del 5,4%; in scia anche Fiat (+1,35%, domani l'appuntamento con i conti) e, nel settore, Pirelli (+1,66%) che ha firmato nuovi accordi nell'ambito della joint venture con Russian Technologies. Contrastati gli energetici con Enel che cede l'1% ed Eni che segna -0,82%; in rialzo Saipem (+1,4%) che ha annunciato contratti per 800 milioni di dollari. Fuori dal paniere principale Edison perde l'1,95% dopo la semestrale. Ribassi per Mediaset (-2,92%) e Telecom (-3,39%), ancora in rosso Parmalat (-1,31%) che è scesa sotto i 2 euro per azione.Bene il lusso, con Luxottica +0,81% sulle attese per i conti diffusi a mercato chiuso e Tod's +1,71%.
Le Borse estere. Le Borse europee chiudono negative:si salva solo Francoforte, con l'indice Dax in rialzo dello 0,26%. Il Ftse 100 di Londra cede lo 0,16%, il Cac 40 di Parigi perde lo 0,77% e l'Ibex di Madrid segna -1,75% .