Piazza Affari regina d’Europa

Recupera Telecom, bene Mediolanum

Piazza Affari rimbalza trainata dalla buona seduta dei bancari e dalle performance di Fiat (più 3,16%) e Telecom Italia (più 2,91%). Il suo più 1,61% nell’S&P/Mib (più 1,60% il Mibtel), ha costituito la miglior performance tra le Borse europee, tutte peraltro in crescita: Londra +0,96%, Parigi +0,80%, Francoforte +0,73%, Amsterdam +0,88%, Zurigo +1,04%. Fiat (+3,16%) ha sfruttato la positiva giornata del comparto favorita non solo dai ribassi del greggio, ma anche dalle indiscrezioni sull’interesse del fondo Abu Dhabi investment authority a rilevare una partecipazione in Daimler (+2%). Nel settore, in Europa, +3,5% Renault, +2,9% Peugeot, +1,9% Volkswagen. Nonostante i numerosi tagli di target da parte di Deutsche bank e Lehman brothers, gli investitori hanno avviato le ricoperture su Telecom Italia (+2,91%). Vivace la seduta dei bancari guidati in Europa dal +5,4% di Ubs dopo l’accordo con le autorità Usa per il riacquisto di obbligazioni Ars per circa 22 miliardi di dollari. A Milano è stato ancora il Banco popolare (+2,91%) a guidare i rialzi dei bancari, seguito da Mediobanca (+2,7%) e Intesa Sanpaolo (+2,5%) più +4,19% per Mediolanum. Seduta contrastata per i petroliferi: Saipem e Eni hanno guadagnato il 2,3% e il 2,23%, Tenaris giù del 2,25%. In discesa Impregilo (-1,04%) su cui sono scattati i realizzi in seguito all’exploit della vigilia (+13%). In rosso A2A (-0,36%) e Enel (-0,05%). Continua il rally di Telecom Italia media (+14,7%), balso di Trevisan Cometal (+14,9%) . Pesanti realizzi su Pininfarina (-7,13%).
A New York, a tre quarti di seduta, Nasdaq più 1,5, Dj più 0,7%.