An: «In piazza con la Brambilla per la legalità»

da Roma

L’evento ha il marchio di Alleanza nazionale. Ma per il grande corteo antiprodiano di domani - partenza alle 15 da piazza della Repubblica a Roma - Gianfranco Fini dirama convocazioni allargate e si aspetta la mobilitazione di tutto il popolo di centrodestra. «La manifestazione è organizzata da An - spiega a SkyTg24 - ma contiamo sull’appoggio di tantissimi elettori di centrodestra. Contiamo sull’afflusso dei romani che più di altri avvertono il degrado della città e le condizioni di sicurezza. Con noi, inoltre, ci saranno sicuramente i Circoli di Michela Vittoria Brambilla che rappresentano una forma positiva di associazionismo e possono essere un elemento che rende più forte l’azione del centrodestra. Ma ci sarà anche il movimento politico di Publio Fiori, ci sarà Rifondazione socialista, il Movimento per le Autonomie di Lombardo, i circoli di Adornato, Azione sociale di Alessandra Mussolini e tante altre sigle di associazionismo». Fini si sofferma sulle ragioni di una manifestazione che, oltre a puntare il dito contro la politica fiscale di Prodi, accende i riflettori sull’emergenza sicurezza, confermata dalle statistiche ufficiali che registrano cinque reati al minuto in Italia. «Bisogna dare alla buona politica qualche arma per combattere l’antipolitica generata dalla percezione di una criminalità in drammatico aumento» dice Fini.