«Piazza Duomo, quei prezzi eredità degli anni ’80»

«Certo queste storie fanno indignare, ma non si può dare la colpa alle persone che vivono in questi appartamenti. La colpa è di chi permette degli affitti così bassi». Così al numero 21 di piazza del Duomo, il custode di uno degli edifici più prestigiosi. «Ci sono solo inquilini di una certa età, che hanno passato qui buona parte della vita. Anche se degli affitti fuori mercato sono uno scandalo non me la sentirei mai di dire che se ne devono andare. Al quarto piano abita una signora di quasi 80 anni, da quaranta abita in questo palazzo, non si può pensare di sfrattarla». Anche se ammette che «sono cose che fanno arrabbiare», il portinaio punta il dito contro vent’anni di gestione dissennata degli immobili demaniali e difende a spada tratta i pochi, e fortunati, abitanti dello stabile: «Questa non è una novità, risale tutto agli anni Ottanta».