In piazza Duomo solo l’alzabandiera

Oggi porte aperte al Pirellone dove si potrà salire fino al 31mo piano

Raffaella Regina

Festa grande oggi in città. Quale occasione migliore per scoprire le meraviglie di Milano se non il sessantesimo anniversario della Repubblica? La città festeggia l’evento con varie iniziative. Il grattacielo Pirelli apre le porte al pubblico dalle 10 fino alle 18. Per visitare la sede dell’Amministrazione Regionale, basterà registrarsi presso l’ingresso in Piazza Duca D’Aosta, dopodiché sarà possibile accedere sia al trentesimo piano, dove si trova l’ufficio del presidente Formigoni, che al trentunesimo da cui i visitatori potranno ammirare il panorama e avere informazioni sul grattacielo. L’apertura del Pirellone ha sempre fatto registrare notevoli successi.
L’anno scorso sono state oltre 10mila le persone che ne hanno affollato gli ingressi in tre diverse occasioni (20 maggio-Giornata del Fai, 18 giugno-Notte Bianca e 2 ottobre-Festa dei Nonni) per avere la possibilità di ammirare dall’interno il capolavoro di Gio Ponti e di godere la vista dalla sommità del grattacielo.

Alle 12 invece, appuntamento in piazza Duomo dove si terrà la cerimonia solenne dell’alzabandiera. Prenderanno parte alla celebrazione il Sindaco Albertini, le autorità cittadine, oltre alla fanfara e l’Arma dei Carabinieri. Saranno poi aperte al pubblico le sedi della Provincia e del Comune. Il Palazzo Isimbardi verrà aperto dalle 14 alle 18.30. Anche qui saranno possibili visite guidate e sarà offerta ai cittadini la pubblicazione «Breve guida a Palazzo Isimbardi». Palazzo Marino aprirà le porte dalle 10 e fino alle 20. Almeno due gli appuntamenti imperdibili: alle 11 infatti il sindaco Gabriele Albertini sarà presente nel suo ufficio per incontrare i cittadini, mentre alle 17.30 i visitatori potranno ascoltare la Civica Orchestra Fiati del Comune, che si esibirà nel cortile del Palazzo.
Inoltre sarà possibile visitare gratuitamente i musei statali tra i quali: la Pinacoteca di Brera, il Cenacolo Vinciano e l’Anfiteatro Romano. Il ministro dei Beni Culturali e vicepremier, Francesco Rutelli, ha ricordato come la festa della Repubblica sia l’occasione giusta per riscoprire i musei italiani e il loro inestimabile patrimonio. Proprio in questo senso fa un appello agli italiani perché in questa giornata si godano l’opportunità di visitare gratuitamente i tanti, piccoli e grandi, tempi dell’arte di cui è disseminato il paese. «Il 2 giugno è la festa della Repubblica. Penso che la possibilità per le famiglie di entrare gratis nei musei - ha detto Rutelli - rappresenti il legame migliore tra il patrimonio formidabile di cultura, storia e arte del nostro paese e la vita del popolo italiano».
Visite guidate gratuite, musiche, canti e letture, spettacoli, giochi e intrattenimento, sono in programma, da lunedì, anche al Cimitero Monumentale «museo a cielo aperto». Nell’ambito dell’iniziativa, giunta al terzo anno consecutivo, in occasione della «Giornata europea dei Musei a cielo aperto».
«Ci saranno - ha commentato l'assessore ai Servizi funebri del Comune Giulio Gallera - le visite guidate gratuite e, da tre palchi all'interno del Monumentale, si esibiranno piccoli gruppi, ensemble e solisti, si leggeranno poesie e testi teatrali e si renderà omaggio a Milano e ai suoi personaggi».