Piazza Fontana La Curia: «Vigilare su tutte le forme sottili di violenza»

Contro le nuove strategie della tensione a Milano c’è bisogno di una nuova solidarietà, simile a quella che si creò dopo la strage di piazza Fontana. Nel quarantesimo anniversario è la Curia ambrosiana a lanciare un monito sulla violenza: c’è bisogno di vigilare anche «su altre forme, certo più sottili, ma non meno pervicaci, di violenza». Il messaggio è contenuto in un intervento di monsignor Eros Monti, il vicario episcopale per la vita sociale. Monti spiega che «se la carica distruttrice del terrorismo di quarant’anni fa può dirsi sconfitta, occorre vigilare su altre forme, certo più sottili, ma non meno pervicaci, di violenza».