Piazza Italia

L’ultima moda dei sindaci è sbizzarrirsi con la toponomastica di strade e piazze. Con scelte a volte discutibili, a metà tra scelte politiche dal sapore di anni ’70 e omaggi postumi a personaggi che in vita non hanno forse avuto il tributo che avrebbero meritato. Da oggi a Milano ci sarà una «Via Edgardo Sogno» e un «Parco Oriana Fallaci». A Roma invece il sindaco Veltroni ha scelto di dedicare i giardini di Piazza Dante a Mary e Hasib Begum, i due bengalesi morti in un incendio all’Esquilino. Fossero stati due sventurati italiani, Veltroni avrebbe avuto la stessa sensibilità?