La piazza Manifestazioni di sostegno da Parigi a Ottawa

Un migliaio di persone si sono radunate due giorni fa nei giardini del Trocadero a Parigi, proprio di fronte alla Tour Eiffel, per una manifestazione di sostegno all’iraniana Sakineh Mohammadi Ashtiani, condannata a morte per lapidazione. Sul posto erano presenti tra gli altri due rappresentanti del Comune di Parigi, l’assessore ai Diritti umani Yamina Benguigui (socialista) e quello allo Sviluppo sostenibile Denis Baupin (verde), oltre al filosofo Daniel Salvatore Schiffer, promotore della petizione per salvare la vita alla donna iraniana, che «ha raccolto ormai più di 100mila adesioni. Numerosi i rappresentanti di associazioni femministe, come la Lega del diritto internazionale delle donne, o di difesa dei diritti umani, come il Movimento per la pace e contro il terrorismo. Quella di Parigi non è stata l’unica protesta per bloccare la condanna di Sakineh: altre manifestazioni in questi giorni si sono svolte tra l’altro a Lisbona, in Germania e a Ottawa, in Canada. I manifestanti chiedono al governo iraniano di cancellare la condanna a morte della donna e alle Nazioni Unite di «prendersi le proprie responsabilità».