Picchetti e minacce E restituiscono i bonus

Invettive su giornali e tv, lettere di minaccia e picchettaggi davanti alle lussuose ville del Connecticut. Nel weekend si è stretto un vero assedio intorno ai dieci dirigenti del colosso assicurativo americano Aig. Al centro della protesta i 165 milioni di dollari di bonus che la società aveva versato ai manager dopo che l’azienda era stata salvata dal tracollo col più massiccio intervento dello Stato visto in questa crisi. Nove su dieci non hanno retto la pressione: assegno restituito.