Picchia duro lo spot anti evasione fiscale Non paghi le tasse? Sei un parassita sociale

Senza mezzi termini la campagna anti-evasione dell'Agenzia delle Entrate. Se evadi il fisco vivi alle spalle degli altri. Nel mirino soprattutto le attività balneari e i grandi contribuenti<em><strong> <a href="http://www.ilgiornale.it/video/lo_spot_anti_evasione_fiscale/id=parassit... target="_blank">Guarda il video</a><br />
</strong></em>

L'evasore fiscale? E' solo un parassita che vive sulla fatica degli altri. E' forte il messaggio scelto per la nuova campagna anti evasione fiscale del ministero del Tesoro e dell'Agenzia delle Entrate, da domani in tv e nelle radio.

Recupero fiscale Nel paese dell'evasione fiscale che tocca cifre record, oltre 200 i miliardi evasi stimati dall'ultima analisi, si ritorna a puntare sulla lealtà fiscale e a puntare sul recupero di fondi. 10,6 i miliardi recuperati l'anno scorso, 11 quelli stimati per l'anno in corso. "Sono cifre molto confortanti", dichiara Magistro, a capo dell'Accertamento, "grazie alle campagne estive abbiano recuperato il triplo rispetto agli anni passati, smascherando l'evasione sotto l'ombrellone. I risultati di metà 2011 sono piuttosto incoraggianti".

L'evasione "balneare" Un quarto degli 11 miliardi arriverà dai grandi contribuenti, sottoposti a un controllo più intenso. "Saremo particolarmente vigili nei confronti delle attività balneari, perché spesso in questo settore c’è un’evasione scandalosa. In questo periodo sono i beni di lusso come gli yacht a essere particolarmente oggetto di evasione", ha commentato Magistro. Punta sulla sensibilizzazione dei cittadini la nuova campagna mediatica. Pagare le tasse fa male alle tasche, ma migliora la vita a tutti: "Senza gettito fiscale, diventa impossibile fornire servizi ai cittadini. Gli evasori causano un danno anche a sè stessi".