Picchia la madre dei suoi figli e le incendia la casa

Dell’amore che c’era stato una volta tra un imprenditore 40enne di Cologno Monzese e la sua convivente tunisina - madre dei loro due figli - da tempo, ormai, era rimasta solo tanta rabbia. La donna, dopo l'ennesimo litigio, si era nascosta a casa del fratello ma l'ex, dopo averla rintracciata, l'altra sera l’ha prima picchiata e poi dato fuoco all'abitazione. Erano da poco passate le 2 dell’altra notte quando in via Papa Giovanni XXIII, a Cologno, sono arrivati i carabinieri e i vigili del fuoco. In un appartamento al pianterreno si levavano delle alte fiamme. Si trattava della stessa casa dove, poche ore prima, i carabinieri erano intervenuti per mettere pace nella coppia: il 40enne, infatti, era entrato e aveva colpito la sua ex. Nonostante l'intervento dei carabinieri, però, l’imprenditore non si era calmato. E, più tardi, insieme a un coetaneo, erano entrati nell'appartamento (vuoto in quel momento) e avevano versato una bottiglia di benzina, appiccando poi il fuoco. Sono stati rintracciati e arrestati dai militari per incendio doloso.