Picchia a sangue il nonno: arrestato dai carabinieri

Aggredito e colpito nella propria abitazione con calci e pugni al volto e al corpo dal nipote in preda all'ira, un uomo di 80 anni è stato salvato l’altra notte dall'intervento di una pattuglia dei carabinieri, chiamati dalla madre dell' aggressore. L'uomo che ha picchiato il nonno, Isaia Ghidet, 22 anni, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. La vittima del pestaggio è stato curato in ospedale per ferite al volto giudicate guaribili in una settimana. All'arrivo dei militari nell'abitazione, dove i nonni vivono insieme alla figlia e al nipote, la nonna si era rinchiusa in una stanza per sfuggire alle botte. I carabinieri si sono trovati di fronte l'anziano con il volto ricoperto di sangue e la figlia in preda al panico. L'aggressore, che forse aveva anche bevuto alcolici, è già noto alle forze dell'ordine per avere malmenato la madre. Il padre, originario dell'Etiopia, è separato dalla moglie.