Picchiata 12enne rom premio Unicef

Rebecca ha 12 anni, ed è un’artista. L’ultimo premio che ha vinto gliel’ha consegnato l’Unicef. Però è rom, e per questo - martedì - è stata aggredita.
Insultata e picchiata fuori dalla tenda del suo campo nomadi, nel quartiere di Giambellino. Rebecca Covaciu, 12 anni, romena di etnia rom, vincitrice in Italia del «Premio Unicef - Caffè Shakerato 2008». È stata avvicinata da due uomini (si tratterebbe di due italiani di età compresa fra i 35 e i 40 anni) che l’hanno picchiata assieme al fratello Ioni, 14enne. E vittime dell’aggressione sono stati anche il padre dei due ragazzi, Stelian, pastore della Chiesa Pentecostale, e la madre, che è stata colta da un malore. La famiglia Covaciu è stata costretta a scappare verso la stazione di San Cristoforo, chiedendo aiuto ai passanti.
«Questa nuova violenza contro le famiglie rom - commentano i leader del gruppo «Everyone» Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau, che hanno denunciato l’accaduto - è spaventosa e deve sollevare la protesta della società civile. Quello che è avvenuto a Rebecca e alla sua famiglia è sintomatico del clima, ormai fuori controllo nel nostro Paese, di odio e intolleranza nei confronti del popolo Rom».