Picchiata perché ruba fidanzati Denunciate tre quindicenni

Sono state individuate tre delle quattro giovani furie che qualche giorno fa avevano «punito» una coetanea, colpevole di aver portato via il ragazzo a un'amica. La scorsa settimana, una giovanissima di Vimodrone, aveva scritto su un sito dove di solito parlava di musica, feste e ragazzi, per confidare le sue pene d'amore. Il fidanzatino di un anno più grande l'aveva mollata per un’altra. Dalle amiche di chat, la strana proposta: «Vendicati». Così sempre in rete è nata l'idea della spedizione punitiva. «Vieni a conoscerci ai giardinetti di via Cattaneo a Vimodrone così ci frequentiamo e magari andiamo a far insieme un po’ di shopping in centro a Milano o a qualche festa» avevano proposto alla vittima anche lei frequentatrice del sito. E lei ha accettato l’invito. Ad aspettarla, la ragazzina ha trovato però quattro coetanee arrabbiatissime che, scambiate poche parole, hanno iniziato a tirarle calci, pugni e a strapparle i capelli. La giovane nulla ha potuto contro la furia del gruppo che sembra l'abbiano accusata di essere «troppo bella» e di «rubare i ragazzi alle altre». Poi l'hanno lasciata sola, sanguinante, nei giardinetti. La ragazza è tornata a casa e ha raccontato tutto ai genitori che hanno chiamato i carabinieri e l'ambulanza. La giovane dovrà stare a riposo per quasi due settimane. Per giorni gli uomini dell’Arma hanno visitato il sito alla ricerca delle quattro ragazzine. Poi ieri mattina si sono imbattuti in un commento fatto dal gruppo. I militari sono così riusciti a risalire all’identità di tre delle quattro giovani che hanno picchiato la loro coetanea scoprendo anche che la ragazza lasciata dal fidanzatino è rimasta a casa in attesa di sapere l'esito della loro «missione».