Picchiati dai militanti di Action

Due militanti di Azione Giovani aggrediti dai manifestanti di Action in piazza del Campidoglio. È avvenuto ieri durante una manifestazione dell’agenzia per la casa guidata da Nunzio D’Erme, i cui esponenti di Action se la sono presa con due militanti di Azione Giovani che si trovavano in Comune per un incontro con il consigliere Guidi: dopo essere stati inseguiti e braccati, sono stati riempiti di calci e pugni. Parla di «fatto intollerabile» un indignato Marco Marsilio: «Ecco la prova lampante - ha aggiunto - della natura violenta di questi sceriffi rossi provenienti dai centri sociali che dovrebbero essere arrestati». E mentre i consiglieri comunali di An Federico Guidi, Luca Malcotti e Luca Gramazio giudicano «grave che sia lo stesso sindaco a sospendere il consiglio comunale perché deve ricevere davanti al suo cospetto i capofila di quegli aggressori artefici di inaudite violenze contro i nostri giovani», il consigliere di Forza Italia Davide Bordoni ritiene che quanto accaduto ieri in Campidoglio «necessita delle spiegazioni da parte del sindaco».