Piccoli ciceroni per i tesori del Castello

Igor Principe

Una «cittadella dei musei». Così la Guida Rossa sulla Lombardia del Touring Club Italiano, sorta di bibbia per i fedeli del viaggio, definisce il Castello Sforzesco. Una cittadella che futuri lavori di riqualificazione porteranno nell'avanguardia delle strutture museali, ma che al momento rimane ancora un po' nell'ombra. «La nostra percezione è che i milanesi considerino il Castello come zona di passaggio tra la piazza e il parco Sempione», dice Gian Mario Maggi, console Touring per Milano. «Ecco perché abbiamo deciso di concentrarvi tutte le iniziative di questa giornata. Bisogna far conoscere bene questa bellezza, simbolo della città».
La giornata di cui dice il console è quella che, per il secondo anno, l'istituzione di corso Italia dedica a ventisei città in tutto il Paese, facendone teatri per momenti culturali e di puro svago. Si tiene oggi, e in Lombardia saranno coinvolte, oltre al capoluogo, Cremona, Bergamo e Mantova. «La passata edizione della Giornata del Touring si basava sull'anniversario dell'Istituzione, che compiva 110 anni - prosegue Maggi -. Ma il successo è stato tale da spingerci a riproporla. Con uno slogan: far scoprire e riscoprire l'Italia, soprattutto ai ragazzi». Sono loro, infatti, i protagonisti del programma che si tiene oggi al Castello a partire dalle 9.30. Gli associati del Touring Junior - tutti con meno di 12 anni - faranno da ciceroni per i visitatori, guidandoli nei musei, lungo le collezioni e alla mostra sui maestri della scultura lignea nel ducato degli Sforza. Accanto loro ci saranno anche i ragazzi delle scuole medie Leone XIII, Tolstoi e Tiepolo, che hanno «adottato» alcune opere del Castello conducendo su di esse ricerche che saranno poi esposte al pubblico. Tutti gli ingressi, per l'occasione, sono gratuiti; si potrà anche accedere a sotterranei e merlate.
Musica e teatro completano il programma. La prima, con tre momenti: un concerto della Civica orchestra di fiati al Cortile della Rocchetta (ore 12), un altro della fanfara dei Carabinieri nella Piazza d'Armi (ore 15) e un'esibizione con strumenti d'epoca nella Sala della Balla al museo degli strumenti musicali (alle 16). Per il teatro, Giancarlo Dettori racconterà i luoghi del Castello prendendo spunto proprio dalla suddetta Guida Rossa. Informazioni: www.touringclub.it